Cari Compagni ,

L'anno che finisce ha visto il precipitare della crisi finanziaria e della recessione nei paesi sviluppati.

L'anno  che sta iniziando sara' decisivo per il futuro della Sinistra e per la difesa della Democrazia.

Published in Uncategorised

La sinistra europea al tempo della crisi

Una fredda, serena mattina di dicembre, a Verona. Siamo a due passi dallo stadio Bentegodi, nel regno del leghista (eretico?) Flavio Tosi: la grande sala Lucchi tarda a riempirsi, il pubblico arriva a drappelli – dal Veneto, naturalmente, ma anche dalla Lombardia e dal Friuli Venezia Giulia.

Published in Uncategorised
Saturday, 31 December 2011 13:07

Un discorso di fine anno in tre parole.

La lettera del Presidente Napolitano inviata ieri a Repubblica ci consente alcune riflessioni nel merito dei suoi contenuti e della loro aderenza a determinati principi ai quali si fa riferimento.

 

Published in Uncategorised
Friday, 30 December 2011 12:45

Il giorno del giudizio sulla nostra cultura

Leonardo Boff
Teologo e Filosofo

Il giorno del giudizio sulla nostra cultura

La fine dell’anno offre l’occasione per fare un bilancio della nostra situazione umana sul pianeta. Che cosa possiamo asppettarci e quale direzione prenderà la storia? Domande preoccupanti, perché gli scenari globali appaiono oscuri. È scoppiata una crisi di magnitudine strutturale nel cuore del sistema economico-sociale dominante (Europa, USA), con riflessi sul resto del mondo.

Published in Cultura

 

La Lega dei Socialisti si è costituita per lavorare ad una ristrutturazione di tutta la Sinistra Italiana nel quadro del processo in atto di rifondazione del Socialismo Europeo, assumendo una concezione del riformismo socialista nuovamente proiettata a perseguire una trasformazione strutturale degli assetti economici e sociali che possa consentire di individuare un diverso modello di sviluppo, diversi parametri di riferimento della qualità della vita della società, e nuove regole di controllo sociale delle variabili economiche.
Published in Politica

Leonardo Boff Teologo/Filosofo

Vengo dal passato remoto, dagli anni 40 del secolo passato, un'epoca in cui babbo Natale non era ancora arrivato con la slitta. Nelle nostre colonie, italiane, tedesche e polacche, domatrici della foresta nella regione di G. Concordia-SC, conosciuta per essere la sede della Sadia e della Seara con i loro eccellenti prodotti di carne, conoscevamo soltanto il bambino Gesù. Erano tempi di fede ingenua e profonda che dava forma a tutti i particolari della vita. Per noi bambini, il Natale era il punto forte dell'anno, preparato e aspettato con ansia. Finalmente veniva il bambino Gesù con il suo asinello (musseta, in veneto) a portarci i doni.

Published in Cultura

SVOLGIMENTO:

Care compagne e cari compagni,

il nostro partito è giunto sulla soglia di un anniversario che lo vede ancora tenere alta la sua bandiera dopo ben 120 anni di storia, una storia illustre piena di luci ma anche densa di molte ombre, fattesi purtroppo molto lunghe negli ultimi venti anni.

Published in Politica
Tuesday, 20 December 2011 17:18

OMAGGIO A ROSA LUXEMBOURG

E’ sempre restata nel mio cuore questa grande socialista rivoluzionaria, profondamente umanista e democratica. E’ rimasta nel mio cuore non solo perché aveva una intelligenza straordinaria, un modo fluido, avvincente e rigoroso di argomentare; ma per la sua grandissima sensibilità ed umanità di donna ebrea e minuta, qualità tipica delle grandi donne ebree come Simone Weil ed Hanna Harendt.

 

Published in Cultura
Sunday, 11 December 2011 11:58

Il razzismo dentro di noi

 

di Stefano Santarelli

Mercoledi pomeriggio, a Torino, una fanciulla di 16 anni viene violentata in un androne di un palazzo da due zingari.
Un gravissimo fatto di cronaca che ha scatenato ieri sera un violento corteo di cinquecento persone che ha sfociato la sua rabbia contro un campo costituito da una cinquantina di nomadi Rom il quale è stato incendiato distruggendo così le loro baracche e le loro roulotte.
Una rabbia che per poco non si è trasformata in un linciaggio.

Published in Politica
Friday, 09 December 2011 13:40

L’EQUO SALASSO.

CVD… Come volevasi dimostrare.
La manovra licenziata dal Governo Monti è “equa” quanto può esserlo un furto di elemosine, e le lacrime in diretta del Ministro Fornero (che riportano alla mente quelle di Maria Teresa di fronte alla spartizione della Polonia cattolica, immortalate dal cardinale di Rohan con la fulminante battuta “piange, ma prende”) sottolineano, con icastica vivezza, l’abisso tra le false promesse di ieri e la fosca realtà odierna. “Equità”, ripetevano come un disco rotto Mario Monti e il suo mentore Napolitano, e intanto si apprestavano ad eseguire l’ennesimo iniquo salasso.

Published in Uncategorised

Login

MiniCalendar

August 2019
SMTWTFS
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Manifestazione 15 ott.